martedì 7 luglio 2020

Criminalità e privacy

Criminalità e privacy: operazione INCOGNITO.
I Carabinieri di Verbania hanno arrestato una decina di persone dedite al furto e impiego fraudolento di carte di credito; queste erano intercettate prima che giungessero fisicamente ai legittimi titolari.


domenica 28 giugno 2020

Ecco come difendersi dal mobbing e dallo straining

FATTO
Mobbing e straining comportano, oltre al danno oggettivo,  l’onere della prova a carico della vittima. Lo ha confermato per ultimo il Tribunale di Foggia con la sentenza 159 del 28 maggio 2020.


giovedì 28 maggio 2020

Il Garante privacy sanziona due scuole perchè?


Il Garante Privacy ha sanzionato due istituti scolastici per aver diffuso dati personali di interessati avendo pubblicato sui rispettivi siti online una graduatoria concorsuale.

Il trattamento dei dati personali, per prima cosa in ragione della sua centralità rispetto alla tutela della riservatezza delle persone, merita una maggiore attenzione. Nel modo incentrato sullo sfruttamento delle informazioni è indispensabile acquisire una maggiore conoscenza e consapevolezza.

In sostanza, ignoranza in materia, pregiudizi e falsi miti ne limitano la portata ed il potenziale di tutela.


... continua a leggere ...

lunedì 25 maggio 2020

Ecco come difendersi dallo spionaggio industriale: Mars Inc. vs JAB Holding & Co.



Spionaggio industriale e infedeltà del lavoratore.

Un caso di spionaggio industriale ha coinvolto Mars Inc. e JAB Holding e Co. Si tratta del furto di documenti perpetrato da un alto dirigente della prima a favore della seconda. Jack Szarzynski, già dirigente di Mars, è accusato di essersi impossessato, in virtù della propria posizione di, circa 6 mila documenti connessi ai risultati finanziari, alle strategie ed alle potenziali acquisizioni di marchi. Documentazione che avrebbe condiviso con il managing del nuovo impiego alla JAB. Le due holding, sul caso, divenuto di pubblico dominio, hanno tentato un accordo che, allo stato, pare non essersi concretizzato. Ovviamente, sotto il profilo penale, pende un procedimento per frode a carico di Jacek Szarzynsk.

... continua a leggere ...

domenica 24 maggio 2020

Business intelligence: una spy story britannica.

Londra sta vivendo una faida interna alla facoltosa famiglia  britannica dei Barclay. I due gemelli Frederick e David sono contrapposti in una spy story shakespeariana con venature da soap opera familiare.

In sostanza l'oggetto della contesa è la vendita dell'Hotel Ritz di Londra che la famiglia ha di recente ceduto ad un investitore qatarino. Alistair Barclay si è fatto cogliere dalle telecamente interne del RITZ intento a collocare una "cimice" nello studio dello zio per registrarne le conversazioni.


...continua a leggere ...

giovedì 21 maggio 2020

Come contrastare il mobbing sul posto di lavoro.


Mobbing sul luogo di lavoro.

La Cassazione accoglie le ragioni di un lavoratore circa la natura professionale della malattia cagionatagli dalla condotta mobbizzante del suo datore di lavoro. Infatti, la Corte, con l'ordinanza n. 8948/2020,  concordava con  il lavoratore che affermava che anche le malattie psicofisiche non sono ricomprese nelle tabelle devono ritenersi assicurata dall'INAIL.

Quindi, la giurispuredenza e l'evoluzione normativa concludono che qualsiasi attività lavorativa deve ritenersi assicurata dall'INAIL. Anche il mobbing sul luogo di lavoro.

... continua a leggere ...

martedì 19 maggio 2020

Ecco come trattare i dati dei clienti nella fase2.




FATTO

Clienti nella fase2.

Nella cd. nuova normalità gli esercenti, dai parrucchieri ai ristoratori ai gestori di stabilimenti balneari, saranno obbligati alla registrazione ed archiviazione dei dati personali dei clienti, almeno così sembra.

RIFLESSIONI

L'intento, pare di poter desumere, è quello di un contact tracing "fatto in casa" responsabilizzando gli esercenti caricandoli di questa ulteriorire incombenza. Tuttavia alcune domande sono doverose:

  • quali dati dovranno essere raccolti?

domenica 17 maggio 2020

Ecco perché Immuni non passa il COPASIR.




Il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica ha presentato al Parlamento la sua relazione sui profili di sicurezza del sistema di allerta Covid-19.

Il COPASIR ha posto al centro della propria attività l'importante tema della sicurezza cibernetica che ha assunto una rilevanza strategica nell’attuale contesto interno ed internazionale.


... continua a leggere ...

venerdì 15 maggio 2020

Ecco perché tutelare i dati personali.





Tutelare i dati personali è un fattore di democrazia ed evita ingenti sanzioni da parte del garante della privacy per mancata conformità alla normativa.

Spiare per acquisire dati personali ed informazioni è di vitale importanza; le aziende tecnologiche sono in guerra. La chiamano nuova normalità quella che sostituirà il modo di vivere consolidato ed ancora solo parzialmente tecnologico. L'intelligenza artificiale ed il machine learning hanno bisogno dei nostri dati per svilupparsi al meglio. La guerra moderna si gioca sull'accaparramento dei dati personali.


... continua a leggere...

 

mercoledì 13 maggio 2020

Come e perché l’intelligence combatte il Covid-19


L'Intelligence combatte il covid-19: vecchie esigenze e poco nuove procedure.

Gli USA lanciano l'operazione Warp speed per sviluppare un vaccino anti Covid-19. Il fine è duplice: interno per curare la popolazione ed esterno per assumere un ruolo di primaria importanza sul piano internazionale in tale contesto.

Ovviamente, le altre nazioni, ciascuna in relazione delle proprie forze ed alleanze, hanno sviluppato una propria strategia in questo ambito. Tanto è vero che il direttore del Centro nazionale di controspionaggio e sicurezza USA (Ncsc)  Bill Evaniva ne ha parlato pubbblicamente. La minaccia è quella che potenze di primo piano come la Cina tentino azioni di spionaggio alla ricerca di informazioni biomediche in campo avversario.


... continua a leggere ...


lunedì 11 maggio 2020

Ecco come si rivoluziona la tutela online della privacy



Rivoluzione nella tutela online della privacy; nuove linee guida per la gestione dei cookie.

Il 4 maggio scorso, il Garante europeo per la protezione dei dati ha stabilito nuove regole per la raccolta del consenso al trattamento dei dati personali.

L'intervento che allo stato non ha valore di norma prelude alle future implementazioni del GDPR. Questo si è reso necessario perchè si è rilevato che gli utenti, pur di accedere ai siti web, accettano passivamente le informative sulla privacy e cookie senza leggerne le condizioni. Questo atteggiamento è contrario allo spirito della legge sulla tutela della privacy e quindi andava corretto.

I cookie, programmini che permettono l'invio di pubblicità, sono stati l'oggetto principale dell'intervento del Garante europeo.


... continua a leggere ...

sabato 9 maggio 2020

Vecchi metodi e nuova veste: come sfruttare il social engineering ai nostri danni.


Vent'anni sono trascorsi dal primo attacco su vasta scala sfruttando il social engineering. Infatti il 5 maggio del 2000 milioni di utenti della rete ricevettero una mail dal titolo iloveyou che conteneva l'allegato love-letter-for-you-txt.vbs.

Aprendo l'allegato allettati dal titolo si scaricava, sfruttando un algoritmo difettoso di Microsoft, un worm nascosto nel testo che persisteva nei sistemi. I danni causati dal worm ammontarono a circa 5,5 miliardi di dollari.


... continua a leggere ...

 

giovedì 7 maggio 2020

Come valutare anticipatamente l’assegno del coniuge per il mantenimento.


L'assegno del coniuge per il mantenimento può causare reazioni violente della controparte. La questione finisce in giudizio per la contestazione di violenza priva ed altri reati. Una coppia di coniugi in fase di separazione ha dovuto affrontare anche l'iter processuale scaturito dai pessimi rapporti dei due in relazione alla qualità e corresponsione dell'assegno di mantenimento.

martedì 5 maggio 2020

Indagini reputazionali per evitare futuri danni economici.

Come evitare grazie alle indagini reputazionali futuri danni economici. Il G.I.P. di Olbia ha rinviato a giudizio un uomo per stalking e diffamazione nei confronti della sua ex inquilina. La donna, infatti, non avrebbe corrisposto l'ultimo canone d’affitto al locatore. A seguito di questa mancanza l’imputato ha perseguitato con varie condotte la donna. Secondo l’accusa, questi avrebbe minacciato l'ex inquilina di morte e stalkerizzandola attraverso varie e ripetute condotte. Così, in più di un’occasione, la tempestava di telefonate e messaggi offensivi e minacciosi. L'uomo si sarebbe anche recato in varie circostanze sul  posto di lavoro della vittima infastidendola anche in presenza dei colleghi. 

domenica 3 maggio 2020

venerdì 1 maggio 2020

Attenzione alle vostre fotografie intime.

Facciamo una foto? Attenzione all’insidiosa minaccia del revenge porn attraverso la diffusione di fotografie intime.
L’amore è bello ma può finire. Le relazioni estemporanee e burrascose nascondono la minaccia insidiosa della pubblicazione di foto intime del partner.

La Polizia ha denunciato i 3 amministratori dei canali della piattaforma Telegram: La Bibbia 5.0, Il Vangelo del Pelo e Stupro tua sorella 2.0. Canali di comunicazione usati per postare e scambiare video ed immagini a sfondo sessuale.

mercoledì 29 aprile 2020

Perché tutelare i nostri diritti partendo dalla privacy.

Diritto alla riservatezza della vita privata, la privacy, consapevoli della necessità di alimentare il relativo dibattito che, in buona sostanza, determinerà, lo si voglia o meno, la costruzione delle nuove dinamiche sociali e quindi della vita di ciascuno di noi.
Dibattere oggi della privacy è il pregiudiziale antefatto di qualsiasi altra discussione sui diritti della persona umana in quanto investe direttamente ed a fondo la sfera più intima e personale del singolo prim’ancora che riflettersi nella sua dimensione sociale.
La privacy, purtroppo, è ancora colpevolmente avvertita quale incombenza burocratica da parte delle imprese, e come qualcosa di imponderabile dal l’utente della rete internet, affetto da frenesia di fornire il proprio consenso, basta un click, a qualsiasi smart contract gli si somministri pur di accedere ai servizi online.

lunedì 27 aprile 2020

Aggiorniamo l’approccio mentale alla tutela della nostra privacy.

Urge un nuovo abito mentale, da parte dei singoli e delle imprese, nell'approccio nella gestione dei dati personali connessi alla privacy.
Il momento storico che tutti noi stiamo vivendo ci pone difronte alla necessità di ripensare e rimodulare il nostro domani. Siamo tutti, nell’immediato, legati allo sviluppo delle politiche di gestione di questa crisi; tuttavia è certo che dobbiamo, ora e non domani, elaborare le nostre linee guida per la pianificazione del nostro futuro, in ambito privato, sociale e soprattutto lavorativo.
Tra le altre considerazioni, una appare fondamentale nella costruzione dl futuro ed è strettamente connessa al rapporto tra la tecnologia ed i diritti fondamentali della persona umana.

sabato 25 aprile 2020

Business security: una spy story al vino rosso.

Il portato pratico della business security, come è chiaro ai professionisti del settore, si traduce in un valore di natura economica per qualsiasi azienda, commerciante o professionista, determinante per l’esistenza stessa dell’attività.
Le minacce alla sicurezza aziendale, come sappiamo, possono essere ricondotte ad una sfera materiale ed una immateriale che oggigiorno, in ragione dell’evoluzione tecnologica, convergono verso un’unica dimensione.

giovedì 23 aprile 2020

Sanifichiamo la nostra sicurezza con intelligence.

Sanifichiamo la nostra sicurezza, privata e d'impresa, con intelligence.
Questa pandemia rappresenta senza meno, e senza voler essere blasfemi, una Pasqua nel senso di una rinascita in qualcosa di nuovo ; e non è detto sia migliore del mondo che ci siamo lasciati alle spalle.
Senz’altro ha sancito il definitivo passaggio dal mondo analogico a quello tecnologico; da domani la tecnologia avrà preso definitivamente il sopravvento su qualsiasi altra forma di orientamento, gestione e controllo sociale.
Come questo cambio epocale influenzerà lo spirito dell’essere ”umani” dipenderà, comunque e per fortuna, ancora da ciascuno di noi.


lunedì 20 aprile 2020

Ecco perchè urge costruire una nuova architettura di sicurezza diffusa.

Continuiamo ad affrontare il tema della sicurezza personale ed aziendale nel prossimo futuro, già definito con una formula che, per inciso, non ci piace affatto della Nuova normalità.
Indubbiamente quello della sicurezza è un dibattito sempre aperto, ma che tuttavia, risentendo fortemente delle contingenze di cronaca, prima che storiche, vive di picchi e di cadute nell’interesse generale.


sabato 18 aprile 2020

L’intelligence territoriale, nuova frontiera della sicurezza sociale.

La Nuova Normalità, della quale si parla in questi giorni con riferimento al modo di vivere la crisi pandemica, non più in fase emergenziale, ma si spera comunque transitoria, si fonderà e sarà modellata dalla risposta sociale agli effetti economici della crisi grazie anche all'intelligence territoriale.
Il latente disagio sociale deve essere adeguatamente gestito, nel rispetto delle regole costituzionali, contemperando l’esigenza di difesa della salute con quella del benessere sociale.


venerdì 17 aprile 2020

Con la Nuova Normalità è imperativo mettere in sicurezza la nostra attività aziendale, imprenditoriale e professionale.

Lockdown: la nostra esterofila lessicale nasconde spesso la necessità di ammorbidire la portata degli eventi, per cui usare l’italiano ”confinare” è stato ritenuto sotto il profilo dell’informazione da evitare probabilmente per la chiarezza della portata.
Comunque la si dica, la crisi pandemica sta trascinando l’intero pianeta, con ovvie differenze, verso una Nuova Normalità. Ora questa nuova normalità è preceduta da una fase di transizione ed adattamento che stiamo vivendo e che si presenta estremamente importante, anzi  decisiva per il nostro futuro.
Analizzando il tema sotto il profilo che ci compete, quello della business security, e lasciando ad altri le speculazioni di natura filosofica e psicologica di altrettanta importanza, vanno rilevati ed evidenziati alcuni importanti aspetti.


mercoledì 15 aprile 2020

La security intelligence è decisiva per le attività aziendali nel mondo dei Big Data e post covid19.

L’evoluzione sociale in questo periodo ha subito una sensibile accelerazione connessa alla crisi pandemica da covid19; siamo in presenza di uno spartiacque epocale circa la futura gestione dei dati grezzi, o informazioni una volta che questi vengono trattati, analizzati e processati.
La società dei Big Data si è ristrutturata avendo nella giusta considerazione la possibilità e la capacità di gestione della smisurata mole di informazioni preservandone la sicurezza.

martedì 14 aprile 2020

Ecco perchè la pandemia da covid19 non deve segnare la fine della privacy.

Il 2020 anche iconograficamente è un numero che si presta ad essere ricordato; e lo sarà senza dubbi per due motivi strettamente connessi: la pandemia e la costruzione di un nuovo sistema di valori e priorità.
Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, con il suo portato devastante ed un retaggio di assolutismi, il nuovo ordine, soprattutto che ne scaturì, soprattuto ad occidente, trovava nei diritti e libertà fondamentali dell’uomo la propria essenza e ragion d’essere ed amalgama giuridica.

sabato 11 aprile 2020

Ecco perchè i dati personali e la privacy del singolo essere umano sono in pericolo.

Se è vero, come certo non può negarsi, che l’intero pianeta, nessun Paese sovrano escluso, deve affrontare una guerra dai contorni indefinibili e facilmente categorizzabili, è altrettanto vero che ad emergere con forza è la necessità di preservare, oltre all’incolumità fisica delle persone, come avveniva per le guerre passate, anche i dati personali riconducibili a ciascun individuo.
Fino ad oggi abbiamo consegnato spontaneamente, molto spesso anche inconsapevolmente, i nostri dati personali, per i motivi più disparati, alle grandi organizzazioni internazionali di natura privatistica tralasciando ogni riflessione sul valore reale dei nostri personali.


venerdì 10 aprile 2020

Le mafie approfittano della pandemia da covi19 per riguadagnare soldi, potere e territorio.

Le politiche economiche di contenimento della spesa pubblica, sebbene virtuose nelle intenzioni, hanno generato degli evidenti squilibri in termini di protezione di valori essenziali non quantificabili in termini di bilancio.
Le difficoltà del sistema sanitario nella gestione dell’emergenza connessa all’attuale pandemia mettono in evidenza le errate valutazioni circa la necessità di non preservare alcuni presidi sanitari indipendentemente dal costo relativo.

giovedì 9 aprile 2020

Perché non si è mai al sicuro contro i data breach e come mitigarne i danni.

Abbiamo già affrontato il tema dello smart working, o telelavoro, e delle conseguenti minacce per la sicurezza informatica dei dati trattati digitalmente, sia dal privato, che in ambito aziendale, che dalle pubbliche amministrazioni e relativi dipendenti.
Come sappiamo la pandemia covid-19 ha generato e forzato la necessità di ricorrere alla remotizzazione del lavoro aprendo le porte ad una sua diversa concezione ed organizzazione; che in passato era già emersa ma non aveva avuto quella spinta che oggi invece è ineluttabile.


lunedì 6 aprile 2020

contrastiamo il revenge porn.

L’incapacità di gestire un rapporto relazionale entro i canoni del buon senso sfocia, in alcuni casi, purtroppo in numero crescente, in forme perverse di vendetta assumendo la connotazione di revenge porn.

La fine di una relazione crea naturali squilibri psicologici che di norma rientrano in quelle che chiamiamo semplicemente esperienze di vita. Purtroppo in alcuni casi questa esperienza traumatica viene metabolizzata in forme devianti assumendo caratteri di vera e propria violenza contro la persona.


domenica 5 aprile 2020

Difendersi dallo stalking si può.

Non si arrende difronte ai provvedimenti dell’autorità e continua nella sua condotta assillante seguendo ed ossessionando una donna, di Porto San Giorgio (FM). La vittima non ce la faceva più a sopportare il suo stalker che la seguiva a casa e al negozio, stazionando nei pressi, ma comunque bene in vista, senza fare nulla. La donna, inoltre, era terrorizzata dalle continue telefonate dell’uomo al quale era sicura di non aver dato il proprio numero di telefono cellulare. Esasperata dalla situazione si è infine rivolta alle forze di polizia che hanno denunciato l’uomo per stalking.

sabato 4 aprile 2020

Impariamo dalle mafie la gestione reputazionale.

Le indagini reputazionali rivestono una grande importanza per la solidità aziendale, per i professionisti, ed in genere, anche se forse ormai non ce ne rendiamo conto, anche per le persone comuni.
Un tempo la reputazione di una persona veniva assunta quale valore assoluto che spesso si sovrapponeva a quello dell’onore. Reputazione ed onore personale erano considerati di primaria importanza ed evidenziavano il ruolo e la posizione personale nell’ambito della società.


venerdì 3 aprile 2020

Come e da chi difendersi nell’era dell’insicurezza digitale.

La sicurezza individuale e collettiva è da sempre legata all’elemento fisico della minaccia; le guerre, o le aggressioni, hanno sempre avuto a che fare con la fisicità della minaccia. Il Ventunesimo secolo è senz’altro connotato dalle minacce intangibili che viaggiano in codice binario nell’incorporeo etere.
Il mondo cibernetico, risultato di un misto di virtualità e fisicità che coinvolge l’ingegneria, la matematica, ma anche la biologia e le scienze umane, trova la sua espressione massima in una realtà con la quale è necessario imparare a confrontarsi per limitare i potenziali danni derivanti da un superficiale approccio e rapporto.

giovedì 2 aprile 2020

L’intelligence privata al servizio del sistema Paese.

L’analisi informativa quotidiana delinea uno scenario proiettato verso la fine della fase meramente emergenziale, anticipando i segnali del passaggio alla fase transitoria propedeutica all’uscita dall’incubo covid-19.
Ad oggi non è emersa alcuna concreta azione finalizzata alla tutela economica delle strutture produttive del Paese che dovranno, per diverse ragioni, organizzarsi per affrontare la mutata situazione sociale ed economica che attende tutti noi da qui a breve.

mercoledì 1 aprile 2020

Controlliamo il comportamento dei nostri ragazzi. Operazione Gargamella: torture ed abusi sui minori.

Operazione Gargamella, dal nome del personaggio dei cartoni animati e fumetti dei Puffi creati da Peyo, è l’ultima operazione internazionale di polizia che ha preso di mira, colpito e disarticolato, una rete criminale dedita allo sfruttamento di minori attraverso la produzione e vendita di immagini e video a sfondo sessuale minorile.
L’attenzione della SIRA investigazioni di Roma sul tema è finalizzata alla tutela dei clienti in questo campo criminale estremamente sensibile per la serenità familiare.

martedì 31 marzo 2020

Come la Manna dal cielo: il covid-19 la nuova grande opportunità per le mafie.

Calati junco chi passa la china!
Piegati giunco che passerà la piena, ossia: bisogna accettare l’attuale situazione difficile in attesa di tempi migliori.
Le mafie essendo strutture secolari hanno maturato la conoscenza delle dinamiche sociali e, adattandosi ad esse, sono divenute resilienti, ossia capaci di sopravvivere a qualsiasi avversità le colpisca.
Nell’ambito dell’analisi strategica, noi della SIRA investigazioni di Roma monitoriamo, a tutela dei clienti, questo genere di fenomeni che hanno ovvie ricadute sul piano sociale ed economico.

lunedì 30 marzo 2020

Back orifice è il nome, semanticamente eloquente, di una delle prime backdoor create ed usate da una comunità di hacker.

Lo studio ed analisi dell’evoluzione sociale e tecnologica aiuta noi della SIRA investigazioni di Roma nella definizione delle minacce attuali e future, al fine di adattare al meglio la nostra metodologia investigativa alle necessità dei clienti.
Uno degli argomenti principali che oggi tengono banco nell’agone delle relazioni internazionali è quello della tecnologia 5G, acronimo di quinta generazione. Superiore per prestazioni e velocità alla tecnologia precedente è pensata e strutturata per interagire con la tecnologia del futuro a partire dall’internet delle cose IOT.

domenica 29 marzo 2020

NON FACCIAMOCI TRUFFARE: IL SOCIAL ENGINEERING.

In questo periodo noi della SIRA investigazioni Roma, battiamo molto sul tasto della sicurezza informatica fornendo alcuni semplici consigli alla portata di tutti; soprattutto di chi non è dotato di specifiche competenze, allo scopo di mettere in guardia, alzando la soglia dell’attenzione, dalle minacce alle quali siamo esposti nell’uso della rete internet.
Due sono le strade principali percorse dai criminali informatici:
attacco diretto esclusivamente informatico;
attacco indiretto attraverso l’ingegneria sociale, social engineering.



sabato 28 marzo 2020

Criminali ed emergenza covid19: come difendersi.

Molteplici sono gli aspetti negativi, che spesso si tramutano in concrete minacce, per la nostra vita quotidiana ed il nostro futuro immediato a causa della pandemia da cv-19. I governi, nell’intento di gestire l’emergenza sanitaria, sono costretti a ricorrere all’adozione di misure drastiche chiedendo la collaborazione dei cittadini.

Una situazione di per sé stessa gravida di conseguenze psicologiche, economiche e quindi sociali, è aggravata dalla frenetica attività della criminalità che nell’attuale situazione intravede la possibilità di illecito profitto.

venerdì 27 marzo 2020

Come difendere i nostri ragazzi dagli abusi sessuali via internet.

Come appare evidente dalle nostre ricerche sulle minacce, sempre più ricorrenti e pervasive in questo periodo eccezionale connesso all’emergenza sanitaria covid-19, la prima, e spesso decisiva, difesa si fonda sulla conoscenza e consapevolezza.
L’aggiornamento continuo sulle tecniche criminali, dei singoli o in forma organizzata, è per la SIRA investigazioni di Roma una delle assolute priorità al servizio dei propri clienti.

giovedì 26 marzo 2020

Come difendersi dalle violenze e abusi domestici in aumento a causa del covid-19

Ci siamo occupati di recente delle minacce cibernetiche che in questa fase di forzata clausura domestica sono esponenzialmente aumentate mettendo in pericolo i nostri dati personali e denari.Tuttavia, gli effetti del distanziamento sociale e della forzata, sebbene doverosa, chiusura tra le mura domestiche si riverberano purtroppo con forza anche sull’aumento delle violenze domestiche ed abusi familiari.     ... continua a leggere ...
 
 
 
 


mercoledì 25 marzo 2020

come difendersi dalla frodi informatiche.

Sarà ancora lunga: meglio attrezzarsi.
La criminalità, comune ed organizzata, ha sempre avuto la capacità di cogliere in anticipo le opportunità che l’evoluzione sociale offriva per sfruttarne le debolezze a proprio vantaggio.
Oggi che l‘emergenza sanitaria causata dal covid-19 ci costringe a mutare i nostri comportamenti dobbiamo porre la massima attenzione ai vari problemi connessi alla quotidianità; dobbiamo rimodulare il nostro comportamento adeguandolo alle circostanze evitando di esporci, per quanto possibile, alle minacce connesse a tali cambiamenti di abitudini ... continua a leggere ...

lunedì 23 marzo 2020

Attenzione al sequestro informatico della SIM del nostro telefonino: Highjacking Phone numbers.

A conclusione di una recente indagine di polizia coordinata da EUROPOL in Spagna, Austria e Romania, sono stati tratti in arresto i componenti di una rete di criminali informatici, tra i quali alcuni italiani, specializzati nel sequestro per via informatica dei dati delle SIM - Highjacking Phone numbers - che tutti noi usiamo nei nostri telefoni privati, aziendali ed istituzionali di servizio. 

domenica 22 marzo 2020

WI-FI la trincea informatica casalinga.




Il COVID-19 ha cambiato per sempre il nostro modo di pensare la quotidianità ed i relativi meccanismi di comportamento.
Quest’emergenza, sanitaria sociale ed economica, ha messo in luce ed esasperato alcuni comportamenti individuali che mettono in grave pericolo, quali concrete minacce, le persone, le aziende, i beni, i servizi, la privacy e la proprietà intellettuale.    ... continua a leggere ...

TUTELA E DIFESA AI TEMPI E DOPO L'EMERGENZA COVID19

Non illudiamoci, la pandemia da coronavirus19 cambierà il nostro modo di vivere così come lo conosciamo ad oggi.

L’attuale crisi umanitaria, con le migliaia di morti, rappresenta ovviamente l’emergenza più evidente e prioritaria, tuttavia, il buon senso, ci impone riflessioni circa l’evoluzione delle dinamiche sociali che la pandemia ha innescato.


L’Italia, per prima, con la sua tragica esperienza, ha dimostrato la vulnerabilità dell’occidente, e quindi di uno specifico modello sociale  difronte a crisi per le quali non si è preparati. 


L’attuale situazione, assimilabile ad una vera e propria guerra, mette in drammatica evidenza le lacune degli stati nazionali e, nel nostro caso specifico, dell’organismo sovranazionale, l’Unione Europea, alla quale siamo legati. Nei momenti di difficoltà gli stati nazionali si comportano come tali e quindi si riappropriano della sovranità per la tutela dei rispettivi popoli.


Questa tendenza induce alla ristrutturazione delle dinamiche sociali interne a ciascun Paese. Le priorità vengono riviste e le relative politiche rimodulate secondo le nuove esigenze.
Sanità, sicurezza interna ed economia devono essere ripensate alla luce di quanto va accadendo e soprattutto di quanto in divenire.


Ovviamente per quanto direttamente ci compete come produttori di sicurezza è la tutela dei nostri clienti il tema sul quale concentriamo i nostri sforzi.


mercoledì 18 marzo 2020

Fai da te contro il CV-19

Una guerra implica sacrifici ed inventiva: non ci si può fermare davanti agli imprevisti!

martedì 17 marzo 2020

Patria, interesse nazionale e famiglia.



“… Non abbiamo alleati eterni così come non abbiamo nemici perpetui. Eterni e perpetui sono solo i nostri interessi …” 

Con queste parole pronunciate alla Camera dei Comuni nel 1848, lo statista inglese Lord Palmerston, ha definito, come nessun altro mai, l’essenza della politica estera inglese che ha permesso ad un’isoletta di divenire e restare una potenza mondiale per secoli.

Queste parole pongono chiaramente, su di un ipotetico piano spaziale, al centro una nazione, nel caso di specie la Gran Bretagna, ed intorno ad essa i Paesi ai quali assegnare, di volta in volta, il ruolo di alleati o nemici in relazione al proprio Interesse Nazionale.

La tragica evoluzione contemporanea della pandemia di CV19 riporta la storia al Diciannovesimo secolo cancellando con un colpo di virus la malriuscita globalizzazione frutto non di scelte politiche ma esclusivamente di interessi economico-finanziari.

Nel momento del bisogno si distinguono gli amici dai nemici, ma in politica estera non esistono queste categorie, come ci ricordava lord Palmerston.

Da tempo parlavamo di una tale eventualità, di un nuovo medioevo, e di un ritorno agli stati nazionali quale unica struttura politica a tutela delle istanze dei popoli. Il sogno roosveltiano della Società delle Nazioni è immediatamente (purtroppo, allo stato) naufragato con il suo fautore.

Patria, nazionalità, identità e famiglia, quale nucleo di base di ogni costruzione sociale, sono costrutti  imprescindibili; i tentativi di alienazione di queste entità portano esclusivamente alla distruzione dell’ordine sociale.

Questo frangente storico rappresenta uno spartiacque epocale nella storia dell’uomo moderno e avrà effetti duraturi nel tempo; il nostro compito, sulla base di quest’opportunità, è quello di cancellare gli errori fatti con scelte dettate dal buon senso. Siamo tutti coinvolti e sbagliare ora non è più permesso.
Ridefinire l’interesse nazionale ed un nuovo patto sociale è l’imperativo comune.

venerdì 13 marzo 2020


Il COVID-19 ha un pregio: mostrarci ineluttabilmente le nostre vulnerabilità nella loro estrema forza devastante. 

Oltre il già grave profilo sanitario esistono altre minacce incombenti, ed altrettanto subdole, che in questo frangente critico possono ulteriormente danneggiare ognuno di noi: l’uso superficiale e disattento dei nostri telefonini e personal computer.

Criminalità e privacy

Criminalità e privacy: operazione INCOGNITO. I Carabinieri di Verbania hanno arrestato una decina di persone dedite al furto e impiego fra...