mercoledì 24 maggio 2017

Terrore e messaggio Capaci e Manchester



Il terrorismo moderno, per lo meno in Europa, ha calato la sua maschera artatamente connotata dal velo islamico, liberandosi via via di quella che sembrava essere la sua caratteristica principale ovvero quella di seminare il terrore punendo l'Occidente impuro e miscredente e destabilizzandolo per imporre poi un ordine dettato dal profeta. 

Appare, oggi più che mai chiaro che gli atti terroristici mirano solo a veicolare messaggi che le parti in causa si scambiano da lontano.
Parlando degli attentati recenti in Inghilterra appare evidente che in quel Paese e su quel Paese ora ci sia qualcosa da dire e molto da fare. Ricordiamo solo due cose: Brexit ed Elezioni ANTICIPATE. Il precedente messaggio lanciato con l'attentato in prossimità del parlamento inglese non aveva sortito effetto oppure meritava una risposta che è giunta con questo ultimo vigliacco gesto.

In questi giorni si ripete il becero e fastidioso rituale commemorativo dei fatti di Capaci. E allora facciamo mente locale alle stragi che ne sono seguite. Anche in quel caso si trattava esclusivamente di violenti messaggi che conglomerate di potere si scambiavano a distanza nella ricerca di un equilibro che potesse porsi alla base degli anni a seguire.  

E allora chi manda quale messaggio a chi? P.P. Pasolini ebbe a scrivere: non le prove ma io so. Io invece socraticamente posso affermare: io so di non sapere. Figuriamoci poi se posso parlare di prove. Certo è che la mia idea me la sono fatta ma questa non aggiungerebbe alcunché al senso di questo scritto. Tuttavia è certo che questi attentati in stile contemporaneo siano esattamente ciò che sono: messaggi.
Bisogna evidenziare questa chiave di lettura del terrorismo dei nostri giorni per evitare di cadere nella trappola mediatica dell’equazione terrorismo=ISIS.

Lo Stato Islamico esso stesso mero strumento si serve di insignificanti e sacrificabili disperati che si fanno saltare in aria aderendo, i primo ai desiderata di chi lo ha creato, alimentato esostenuto.
Ripeterò allo sfinimento che i fenomeni di insorgenza e terrorismo, al pari delle mafie di varia natura possono essere agevolmente sconfitti e se questo non avviene è per due ordini di motivi: economico il primo, tattico il secondo. Terrorismi vari e mafie varie creano moneta contante e mettono a disposizione ottimi “postini” a cui far ricorso per mandare messaggi quando il caso lo richiede.

Poi volendo potrei parlare del modo in cui si creano le varie organizzazioni mafiose o terroristiche perché se un sistema funziona è ovvio che debba essere alimentato. Ma facciamo un passo alla volta, io non ho alcuna fretta.

P.S. io inizierei a diffidare di coloro i quali ricorrono all’iconografia del santino Falcone-Borsellino: non sono sinceri.