domenica 23 marzo 2014

Cosa è la mafia oggi - Recensione a Mafie, Potere e Geopolitica

Nella "Settimana della legalità", che vede percorsi e iniziative in ricordo delle vittime della mafia, il libro di Antonio De Bonis, esperto in criminologia e criminalità organizzata nazionale, internazionale e transnazionale, è particolarmente illuminante sulle origini, le potenzialità, l'evoluzione effettiva dei poteri delle più note organizzazioni criminali italiane ed internazionali.

In Mafie, potere e geopolitica, troviamo un'ampia panoramica su nascita, evoluzione e consolidamento del crimine organizzato. De Bonis ci racconta come le Triadi, la Yakuza, la Mafia Turca, Cosa Nostra, Camorra e 'Ndrangheta (ma non solo loro) sfruttando i nuovi flussi migratori e commerciali prodotti dalla globalizzazione, hanno conquistato nel tempo un loro spazio di potere a livello mondiale.

Un potere che hanno acquisito sempre con lo stesso tipo di merce: droga, esseri umani, denaro, e con essi lo sfruttamento di sesso e manodopera. Il potere economico, da tempo prevalente su quello politico, ha creato oggi un terreno fertile per il crimine organizzato, che ora è un nuovo attore geopolitico talmente influente da essere persino sfruttato dalle governances internazionali per raggiungere i propri obiettivi, annullando qualsivoglia distinguo di tipo morale. Casi come quello del Kosovo, dimostrano che nonostante l'impegno dei governi, spesso più propagandato che concreto, nessuna di queste associazioni di tipo mafioso, storicamente attive sul pianeta è ancora stata annichilita, ma ha piuttosto consolidato ed esteso il proprio ambito di potere.
Un libro per comprendere le logiche del potere criminale e le sue potenzialità, ad opera di un autore che studia e analizza il fenomeno con un approccio sovranazionale diverso dal consueto.
Di: Redazione de I libri di ilmiolibro.it, Feltrinelli, gruppo l'Espresso.