mercoledì 23 novembre 2011

Le evidenze logiche: la crisi egiziana.

Allora finalmente é chiaro che quella araba non é ancora una vera primavera di democrazia ma la
ricerca di un nuovo ordine che non necessariamente, anzi con scarse probabilità, sarà improntato
alla democrazia per come la intendiamo in occidente -senza praticarla-. L'ordine sarà senz'altro di
natura fideistica ed islamica più o meno radicale in relazione alle diverse sensibilità  e culture
locali. Ancora una volta l'ipocrisia dei nostri opinionisti si scontra con la storia, la cronaca e la
realtà.