venerdì 22 luglio 2011

Emergenza umanitaria in Somalia

Le Nazioni Unite hanno dichiarato lo stato di CARESTIA in Somalia, provocato nel tempo dalla combinazione letale di instabilità politica, siccità e aumento dei prezzi delle derrate alimentari.
Sono oltre 2 milioni quelli che soffrono le conseguenze più terribili della grave crisi alimentare e per 1 milione di loro c’è il rischio concreto di morte per fame.
Noi stiamo coordinando l’invio di aiuti umanitari destinati alle strutture sanitarie somale.
“Dagli ospedali ci arrivano quotidianamente allarmi per la fine delle scorte di medicinali” ha dichiarato il Direttore della Perigeo Gianluca Frinchillucci, delegato sanitario del Puntland Somalo per le relazioni con l’Italia e l’Europa “e le carenti strutture ospedaliere locali non riescono più a sostenere l’arrivo massiccio di disperati ogni giorno.
Noi stiamo per inviare un container carico di medicinali, apparecchiature mediche e beni di prima necessità che invieremo in Puntland entro pochi giorni.
Finora abbiamo ricevuto l’aiuto generoso della CGIL Marche per questo intervento umanitario ma stiamo già organizzando l’invio di altri container e abbiamo bisogno della generosità di tutti, cittadini e istituzioni marhigiane e nazionali”.

www.perigeo.org