mercoledì 6 ottobre 2010

stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus

questo verso, che é un adattamento di quello originale di Bernanrdo cluniacense, monaco del XII sec.,  "Roma pristine nomine, nomina nuda tenemus", ispira una riflessione sul modo in cui oggi agisce la propaganda intesa come strumento di aberrazione mediatica. La traduzione letterale "Roma antica esiste solo nel nome..." mette in luce un contenuto oggettivo, Roma... e la sua rappresentazione e proiezione mentale, ...oggi non esiste piu'.
Nella nostra cultura della conunicazione eravamo abituati a ragionare, e per fortuna qualcuno ancora non si toglie il vizio, partendo da questa relazione contenuto/rappresentazione ossia elemento oggettivo/soggettivo. Oggi questa dicotomia, di certo non necessariamente assoluta, viene sempre piu' spesso ridotta alla sola "rappresentazione" svuotando se non inventando un contenuto che ha perso il proprio intrinseco e superiore valore. Quindi si puo dire di tutto rappresentando qualcosa di vuoto che non necessariamente è stato, é o mai sarà.